yantra di venere

Yantra di Venere: un’ondata di bellezza

Lo Yantra di Venere rappresenta le qualità della “stella della sera o del mattino”, il primo punto luminoso nel cielo della sera, o della mattina prima dell’alba.

Nel percorso personale che si attiva con la meditazione sullo yantra di Venere, il praticante trova l’armonia e l’amore, non necessariamente inteso come relazione con l’altro, ma anche nei confronti di se stesso e del mondo in generale. Con la pratica di meditazione sullo yantra di venere riceve un’ondata di bellezza, pace e armonia. 

Con la pratica individuale sullo yantra di venere puoi entrare in contatto e attivare su di se i tanti archetipi legati a questo pianeta da sempre simbolo della bellezza e del femminile. Prova lo yantra di venere da colorare in formato a4 pdf

Lo yantra di Venere fa parte degli yantra Navagraha, gli yantra dei nove pianeti dell’Universo. Sono alcuni di quelli adoperati per il Calendario Yoga&Astrologia 2020 realizzato con Cristina Ferraresi Pianeta Yoga. Trovi ancora qualche card rimasto sul mio negozio Etsy a prezzo scontato.

VENERE, dalla terra, è il terzo oggetto luminoso dopo il sole e luna.

Ad occhio nudo appare come un astro lucentissimo, visto la sua vicinanza al sole, lo si nota nel cielo orientale prima dell’alba e in quello occidentale prima del tramonto. È il secondo pianeta in ordine di distanza dal sole, del nostro sistema solare.

Tra le qualità peculiarità archetipiche collegate a Venere si identifica quelle di protettore delle arti, delle attività creative e generatrici di bellezza, legate strettamente all’affettività. 

VENERE promuove il progresso e l’espansione della bellezza e della nascita e rinascita dell’armonia dentro di noi.

yantra di venere

yantra di venere: forme, simboli e colori

In questo precedente post – YANTRA PER LA MEDITAZIONE: GLI ELEMENTI CHE LI COSTITUISCONO E COSA SIGNIFICANO – ho già affrontato ampiamente l’argomento dei singoli elementi che popolano le numerose forme di yantra in generale. Entriamo nello specifico in relazione allo yantra di Venere.

Lo yantra di Venere è composto dai seguenti elementi:
  • il contorno del bhupur esterno è color oro;
  • il contorno del bhupur interno è color giallo;
  • lo sfondo del bhupur azzurro;
  • bordo del cerchio interno al bhupur è oro;
  • all’interno del recinto presenta un singolo cerchio di petali di loto rosa;
  • all’interno del loto un intricato sistema di sei gruppi quadrati ruotati di colore alternato tra ocra e l’azzurro;
  • il bindu centrale è color oro.

Il simbolo nella tradizione induista:

Nella mitologia hindu Venere ha due differenti aspetti.

Il primo, che l’accomuna a tutta la mitologia occidentale, è quello di una giovane donna di carnagione chiara, dal corpo luminoso e attraente, di grande bellezza e sensualità.

La seconda personificazione è quella di acharya, insegnante dei demoni asura. È per questo suo ruolo spesso abbinato a Giove/ Bṛhaspati a sua volta Guru degli Déi. Questa ultima personificazione è nota come Shukra  (ma anche Usana o Bhargava) che letteralmente significa chiaro/luminoso oppure sperma, a ribadire che preside a tutto quello che è di piacevole, chiaro, creativo, sensuale, che spazia e ispira tutte le arti.

Ha un carro d’oro o d’argento trainato da otto cavalli. I suoi attributi sono la mala, il libro, bastone e il recipiente per l’acqua. È protetto da Indra, Re degli déi.

yantra di venere squilloni sonia

Nelle altre tradizioni

La tradizione greca è Afrodite, femmina, dea della bellezza, dell’amore e della riproduzione. Nata dal mare, protettrice della navigazione. Figlia di Zeus e Dione, quest’ultima figlia di Urano, il cielo e Gea, la terra, in una tradizione; nell’altra è figlia dell’Oceano Titano e di Teti.

I Romani adattano i miti e l’iconografia dell’omologa greca Afrodite a Venere,  antenata del popolo romano attraverso suo figlio Enea. 

Rimarrà nella cultura occidentale come l’incarnazione dell’amore e della sessualità.

O Venere dal soglio | Variopinto, o germoglio | Di Giove, eterno; o d’amorosi furti | Artefice: a te supplico: di rea | Cura e d’angoscia non gravarmi, o Dea. (Saffo)

Nel mito occidentale Venere/Afrodite nasce dalla schiuma del mare, simboleggia il femminile legato alle acque della vita, della procreazione e dell’equilibrio armonico. La controparte è Marte/Vulcano.

Nella mitologia norrena la Dea dell’amore sensuale e della fecondità è Freia o Frigga, compagna di Odino, protettrice dei matrimoni e dei parti

Nell’astrologia occidentale Venere è alla capacità affettiva, ai sentimenti, alla sensibilità e alla sessualità oltre al senso estetico e a tutte le arti. È l’archetipo dell’amore e della vita. La sua posizione nella carta del cielo di una persona indica il suo modo di amare e vive le relazioni affettive con gli altri

In alchimia Venere occupa sicuramente un posto indispensabile. Infatti nel percorso di trasmutazione da una condizione materica a una spirituale, Venere è il simbolo dell’Anima cognitiva come intende Jung, quindi indispensabile al processo di elevazione condotto attraverso la bellezza delle arti. Tramite la “dorada” Venere si accedeva dalla “oscura notte” della materia al processo intermedio dell’Albedo, verso lo stadio della Rube, dove la pietra si poteva rivelare.

È Venere che costringendoci all’amore, ci apre l’Ego all’altro.

 

MEDITAZIONE Sullo yantra di venere

Il sesso non prospera nella monotonia. Senza sentimento, invenzioni, stati d’animo non ci sono sorprese a letto. Il sesso deve essere innaffiato di lacrime, di risate, di parole, di promesse, di scenate, di gelosia, di tutte le spezie della paura, di viaggi all’estero, di facce nuove, di romanzi, di racconti, di sogni, di fantasia, di musica, di danza, di oppio, di vino.         Anaïs Nin

Così come ho specificato nei post precedenti sullo yantra di Ganesh, del Sole e di Giove, il mio approccio alla meditazione è profondamente laico.

Credo negli archetipi, ovvero quelle che secondo C. G. Jung sono idee innate presenti nell’inconscio collettivo di ogni individuo. Lavorare sugli yantra significa lavorare su queste qualità e caratteristiche archetipiche.

Disegnare, o anche solo colorare il disegno già compilato dello yantra di venere è una buona pratica meditativa capace il nostro principio di armonia e profondo senso di amore e bellezza.

L’ariosità leggera e al contempo profonda di questa geometria sacra arricchisce e armonizza l’individualità di coloro si cimentano in questa pratica.

yantra di venere

 

La mia esperienza

Ho lavorato al mio primo yantra di venere nel settembre 2020, mentre ci apprestavamo ad affrontare, con le dovute misure, un ritorno alla “normalità” dopo lo stop della prima ondata della pandemia e la pausa estiva

Avevo già realizzato lo yantra di Ganesh, del Sole, della Luna, di Marte, di Mercurio, e anche di Giove. Era venuto il momento di dare spazio a questo aspetto legato alla “bellezza” dei 9 pianeti legato agli yantra.

Ho scelto e preparato la carta per un acquerello di grandi dimensioni 56×56 cm e scegliendo gli acquerelli più fini della tonalità tra l’azzurro, il magenta e l’ocra per la sabbia. 

Ho scelto di adagiare questo Yantra sulla spiaggia, tra l’onda spumosa del mare e la sabbia a rafforzare il mito generatrice di Venere. Credo perché io avevo bisogno di rinascere e risorgere dalla profondità delle acque scure che ci avevano avvolto nel disagio della pandemia, nell’incertezza dell’estate, verso un autunno incerto ma del quale, nonostante tutto, poteva e dovevamo cogliere la bellezza.

per la vostra pratica con lo yantra di venere

yantra di venere da colorare

Se siete interessati a intraprendere un percorso di meditazione con gli yantra, e siete interessati tra questi allo YANTRA DI VENERE, sul mio negozio Etsy trovate un pdf stampabile in formato A4 con la traccia leggera dello yantra da colorare e una scheda riassuntiva di queste informazioni.

Senza una dimestichezza nel disegno geometrico partire da un foglio bianco per intraprendere da subito un disegno completo dello yantra potrebbe essere un po’ troppo complesso. Tanto più quello di Venere che ha una particolare complicazione nel disegno interno al loto.

Partire da una base da colorare potrebbe essere dunque una soluzione per superare delle difficoltà oggettive poco pertinenti al processo di meditazione e dedicarsi esclusivamente alla seconda fase. Questo non vuol dire che colorare sia cosa da poco. Il processo di colorare all’interno delle sagome deve essere inteso come una pratica che anticipa la meditazione sul disegno completato.

Cosa comprende il pdf?

Il pdf riporta due pagine:

  • una con il disegno a filo nero leggero in modo da non essere inopportuno una volta che lo yantra è colorato
  • una seconda pagina riassuntiva dei concetti archetipici dello yantra di Venere e include anche il mantra da ripetere per la meditazione.
Il costo di € 3,50 è assolutamente contenuto, poco più di una colazione al bar.

Ho scelto di non inserirlo nelle Newsletter  come molte risorse gratuite del passato, ma di offrirlo come contenuto ad un costo “popolare” perché spesso le proposte gratuite non vengono valorizzate quanto dovrebbero. Certo non è per tutti così. Ma credo che il piccolo contributo richiesto sia un segnale di apprezzamento e di valore che tutti si possono permettere e che mi incoraggia a proseguire.

Io credo molto in questa esperienza di lavoro personale sugli yantra e sulla ricerca che sto portando avanti. Credo possa essere di aiuto a molti, soprattutto a coloro che lo trovano di altrettanto interesse e valore.

Dal negozio Etsy potrai scaricarlo direttamente dall’inserzione.

Se siamo in contatto dirette e vuoi evitare l’uso di Etsy, magari preferisci Paypal o Satispay, chiamami o scrivimi pure, così scambiamo anche due chiacchiere.

Rimango a disposizione per qualsiasi domanda o precisazione. Puoi richiederla con il form qui sotto o dalla pagina Teniamoci in contatto.

BIBLIOGRAFIA:

Leggi anche

yantra acquerello

Dimmi la tua, e ti dico la mia! ;-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.